Pangea

WEGO-ITN: benessere, ecologia, genere e comunità

WEGO-ITN > Introduzione

Introduzione di WEGO-ITN: benessere, ecologia, genere e comunità - rete di formazione innovativa. 

Progetto di ricerca dal 1 ° gennaio 2018 al 31 gennaio 2022. 

WEGO-ITN, la prima rete internazionale femminista di ricerca sull'ecologia politica femminista, ambisce ad affrontare le sfide socio-ecologiche contenute nelle agende politiche. Questo progetto, innovativo e pionieristico, aiuterà le comunità locali a costruire un futuro resiliente, equo e sostenibile.

L'obiettivo di WEGO-ITN è di fornire una ricerca che dimostri ai responsabili politici come le comunità sostengono attivamente e si prendono cura del loro ambiente e del benessere della comunità. In ultima analisi, WEGO fornirà collettivamente orientamenti  importanti alle strategie di resilienza e sostenibilità necessarie per soddisfare gli Obiettivi di sviluppoSostenibile Sustainalbe Develompent Goals.

La WEGO-ITN è composta da attiviste -studiose che lavorano sull'ecologia politica femminista in dieci istituzioni di cinque paesi dell'Unione Europea: Germania, Italia, Svezia, Paesi Bassi e Regno Unito e altre otto istituzioni di sei paesi per  supporto e formazione: Australia, India, Indonesia, Italia, Uruguay e Stati Uniti.

Con il finanziamento da parte dell'Unione Europea Horizon 2020 Marie Sklodowska-Curie, WEGO-ITN ospiterà 15 ricercatori/ricercatrici di dottorato, creando la prima rete europea sull'Ecologia politica femminista (FPE).

I dottorati di ricerca saranno ospitati presso: l'Istituto internazionale di studi sociali dell'Università Erasmus di Rotterdam (ISS) (Istituto di coordinamento); Freie Universität Berlin (FUB); Humboldt University Berlin (HUB); Istituto di studi sullo sviluppo presso la Sussex University (IDS); Fondazione Pangea (PF); Università svedese di scienze agrarie (SLU); Università di Brighton (UofB); Università di Passau (UPAS); IHE Institute for Water Education, Delft (IHE) e Wageningen University & Research (WUR).

Dal 2018 al 2022, WEGO-ITN svilupperà un'agenda di ricerca e formazione condivisa al fine di educare la prossima generazione di scienziati/e socio-ambientali interdisciplinari sull'ecologia politica femminista in Europa. La rete esaminerà in dettaglio le strategie di "adattamento/resistenza" delle comunità locali per costruire futuri resilienti, equi e sostenibili e come queste si colleghino alle politiche di sviluppo sostenibile globale.

La ricerca si concentrerà su diverse pratiche economiche ed ecologiche che creano nuove forme di relazioni di genere, mezzi di sussistenza e attività di cura, in risposta alla crescente mancanza di capacità di recupero dell'economia e dell'ecosistema.

.

Temi di ricerca 

I singoli progetti di studio del dottorato esploreranno tre temi di ricerca interconnessi:

- Cambiamenti climatici, sviluppo economico ed estrattivismo;

- Condivisione, economie comunitarie e politiche di cura;

- Natura / Cultura /Personificazione e tecnologie.

Inoltre, i laboratori di formazione si terranno annualmente coinvolgendo partner della rete dall'università di Auckland (UoA), dall'Università del Vermont (UVM), dall'Università di Western Sydney (UWS), dalla Defensoria del Vecino de Montevideo (DVM), dall'Istituto insulare ( II), Società per la Promozione della Gestione degli ecosistemi partecipativi (SOPPECOM), Associazione Culturale "Punti di Vista" (PDV) e Centro per la ricerca forestale internazionale (CIFOR).

.

Per saperne di più scarica e leggi il bando, leggi se hai le caratteristiche richieste per candidarti e applicarti senza esitazione come ricercatrice/ricercatore ad uno dei dottorati di ricerca.
[VAI AL BANDO]

.

Questo progetto ha ricevuto finanziamenti dal programma di ricerca e innovazione di Orizzonte 2020 dell'Unione europea nell'ambito della convenzione di sovvenzione Marie Sklodowska-Curie n. 764908-WEGO 2018-2021.