Progetti

Che cosa abbiamo fatto e cosa c'è ancora da fare in India

Dove lavoriamo > India > Report

• Report Progetto Casa Pangea Calcutta / Gennaio-Marzo 2016

Le visite esplorative effettuate durante questi mesi negli slum di Calcutta e nei villaggi di Subhi hanno permesso di individuare ed entrare in contatto con 32 donne e ragazze disabili (19 a Calcutta, 13 a Subhi) che non conoscevano il progetto e di presentare loro le attività e i servizi offerti, invitandole ad unirsi al programma di Pangea. Le nuove partecipanti al progetto hanno dai 2 ai 60 anni e presentano disabilità di vario tipo: • 1 con problemi uditivi; • 2 con problemi visivi; • 17 con disabilità motorie; • 9 con disabilità mentali; • 1 con paralisi cerebrale; • 2 con disabilità multipla.

Programma di supporto e riabilitazione fisico-mentale

- Supporto medico: Pangea si preoccupa innanzitutto di fornire alle donne coinvolte nel progetto specifici supporti medici e riabilitativi, in modo da facilitarne la mobilità e la partecipazione alle attività. In particolare, 18 donne (10 a Calcutta, 8 a Subhi) hanno ricevuto ausili ortopedici, protesi e/o tutori, 8 donne a Calcutta hanno ricevuto medicine e trattamenti specifi ci e 24 donne (12 a Calcutta , 12 a Subhi) hanno ricevuto la Disability Card, la certifi cazione che consente alle persone disabili di accedere ai benefi ci e ai programmi di supporto statali. Inoltre, 47 donne (26 a Calcutta, 21 a Subhi) ricoverate in diversi ospedali sono state raggiunte e sottoposte alle visite mediche necessarie per la valutazione del grado disabilità e quindi per il conseguimento del certifi cato medico di disabilità. 20 di loro (17 a Calcutta, 3 a Subhi) hanno già ottenuto tale certifi cato, mentre per le altre sono state avviate le relative pratiche.

- Accesso alle agevolazioni statali per le persone con disabilità: Nel corso del trimestre Pangea ha garantito alle donne accompagnamento e supporto per l’espletamento delle procedure burocratiche necessarie per l’accesso ai benefi ci economici e alle altre agevolazioni messe a disposizione dallo Stato indiano per le persone con handicap. Grazie a questo sostegno 8 donne (3 a Calcutta, 5 a Subhi) hanno fatto richiesta per la Pensione di Disabilità, 6 donne (4 a Calcutta, 2 a Subhi) per l’assistenza legale, 10 donne a Calcutta hanno ottenuto delle concessioni per i trasporti pubblici e una donna a Subhi ha ricevuto un’indennità di 25.000 rupie nell’ambito dell’iniziativa del governo indiano volta a migliorare lo status delle ragazze provenienti da famiglie povere concedendo loro la possibilità di perseguire studi più avanzati. Una donna ha poi ricevuto un’indennità nel quadro del programma governativo “riabilitazione economica delle persone con disabilità” e altre 12 donne (9 a Calcutta, 3 a Subhi) hanno presentato la richiesta per la stessa indennità. In questo trimestre inoltre sono state seguite le richieste di indennità fatte in precedenza.

- Supporto alla scolarizzazione: I fondi messi a disposizione dal progetto hanno permesso di off rire a 27 bambine e ragazze disabili (17 a Calcutta, 10 a Subhi) provenienti da famiglie particolarmente disagiate la possibilità di iscriversi a scuola e/o di proseguire regolarmente gli studi.

- Formazione professionale e microcredito: A Subhi 17 donne disabili sono state coinvolte in lavori di ricamo per gli abitanti del quartiere o a volte anche per Pangea stessa, per un totale di 79 oggetti prodotti. Il gruppo ha inoltre confezionato 200 pacchetti di spezie (curcuma, peperoncino, cumino, coriandolo, cardamomo, chiodo di garofano e cannella) di cui 86 erano stati venduti entro la fi ne di Marzo. A Calcutta il 24 Febbraio Sasha ha organizzato presso il suo centro artigianale un laboratorio di aggiornamento sui punti di ricamo al quale hanno partecipato 2 donne disabili. Il 15 Marzo invece, sempre a Calcutta, si è concluso per 9 donne il corso di aggiornamento sulle abilità sartoriali tenuto da Sasha. Il corso, durato 3 mesi, ha insegnato alle donne le tecniche per creare diversi oggetti quali rivestimenti, tovagliette, guide, tovaglie, copriletto e borse di diverso tipo. Al termine del corso Sasha, molto soddisfatta degli esiti, ha incaricato il gruppo di cucire 97 borse. In seguito il gruppo ha espresso il desiderio di imparare a cucire i vestiti e ciò è stato riferito all’insegnante, dalla quale si sta al momento attendendo una risposta sulla sua disponibilità. Durante il trimestre Pangea ha inoltre svolto un lavoro di monitoraggio sui rimborsi delle piccole rate mensili dei prestiti rilasciati precedentemente. In particolare 8 donne hanno versato le loro rate, per un totale di 2.050 rupie.

Creazione e formazione di gruppi di auto-aiuto e gruppi di risparmio

- Riunioni mensili dei gruppi: Durante il trimestre si sono tenuti regolarmente gli incontri mensili dei 39 gruppi di risparmio e credito (19 a Calcutta e 20 a Subhi) durante i quali le 302 donne che ne fanno parte imparano a gestire piccole quantità di denaro con cui affrontare le spese quotidiane. Si sono svolti regolarmente anche gli incontri dei 7 gruppi di auto-aiuto (6 a Calcutta e 1 a Subhi) che riuniscono 48 donne e incoraggiano le partecipanti ad iniziare l’attività di risparmio e a condividere all’interno del gruppo i propri problemi e le proprie difficoltà. Nel corso di questo trimestre è stato inoltre aperto un conto in banca per 3 dei gruppi di auto-aiuto di Calcutta.

Attività di sensibilizzazione e advocacy della comunità sulla disabilità
In occasione della Giornata internazionale delle Donne Pangea ha organizzato un evento per richiamare l’attenzione sulle diverse discriminazioni e violenze che subiscono le persone con disabilità e per sensibilizzare la comunità riguardo al tema della parità di diritti e opportunità per bambine e donne con disabilità. L’evento ha avuto luogo sia nell’area rurale di Subhi sia a Calcutta, rispettivamente il 7 e il 9 Marzo. A Calcutta l’evento si è svolto presso il vecchio uffi cio postale, posto di un certo rilievo nella zona, e ha visto la presenza di circa 200 donne disabili e dei loro familiari. Hanno inoltre partecipato il consigliere locale, il preside del liceo locale, il capo della stazione di polizia locale e tre membri del network DTDH. La prima parte della giornata è stata occupata da alcuni discorsi, tra i quali anche quelli del preside e del consigliere locale, e da uno scambio di visioni, opinioni ed esperienze da parte principalmente di donne disabili ma non solo. Durante l’evento è stato anche distribuito un volantino divulgativo sui diritti delle donne disabili. Al termine di questa prima parte è stato dato il via ad un rally che partendo dal luogo dell’evento ha attraversato diverse strade della città suscitando l’interesse e l’apprezzamento degli spettatori. Il termine del rally ha segnato anche il termine del programma della giornata.
Nell’area rurale invece sono state scelte come luoghi dell’evento alcune zone notoriamente più aff ollate, in modo da poter raggiungere l’attenzione di più persone possibili. Anche in questo caso è stato distribuito il volantino. Durante l’evento inoltre alcune donne disabili hanno recitato in una breve rappresentazione teatrale sul tema dei diritti delle donne disabili. Pangea ha inoltre partecipato all’evento organizzato dal network MAITREE nella giornata dell’8 Marzo che si è svolto di fronte all’Accademia delle Belle Arti, dalle 15 alle 18, e che ha visto la partecipazione di circa 200 rappresentanti delle organizzazioni che si occupano delle donne.

- Visite a domicilio: In questo trimestre 432 donne disabili (341 a Calcutta, 91 a Subhi) facenti parte del programma sono state visitate presso le loro case per effettuare un monitoraggio e per dare seguito alle attività iniziate precedentemente. Le visite sono servite anche per fornire alle donne informazioni di vario tipo riguardanti ad esempio visite ospedaliere, certifi cati/trattamenti medici, la compilazione dei moduli per la richiesta di borse di studio, di pensioni di disabilità o di altre agevolazioni, per aiutarle nella restituzione dei prestiti, per metterle a conoscenza di strumenti, servizi e unici o di realtà come gli incontri di sensibilizzazione, i gruppi di incontro mensili, i programmi di formazione professionale e le dimostrazioni di protesta.

- Network e staff locale: Nel corso del trimestre Pangea ha continuato a partecipare ad incontri ed eventi con le altre realtà del territorio che si occupano delle donne e della disabilità e con le quali si è ormai formata una rete. Il periodo di lavoro è stato inoltre caratterizzato dalle riunioni settimanali e mensili dello staff del progetto che abitualmente si incontra per discutere dell’andamento delle attività, dei risultati ottenuti, della necessità di modifi che e delle eventuali difficoltà riscontrate.

.

Scarica [QUI il pdf] del report del Progetto Casa Pangea Calcutta / Gennaio-Marzo 2016.